Libertaria - Sassari Viva


Vai ai contenuti

L'Unione del 26/03/2009

rassegnata stampa

Sassari.
Medie da brivido per i gettoni di presenza nelle circoscrizioni
Parlamentini nel mirino: 500 riunioni in un anno
Giovedý 26 marzo 2009


Cinquecento riunioni in un anno. Gli amministratori della Circoscrizione 5 del Comune non conoscono soste: nel corso del 2008, fra Consiglio e Commissioni, si sono riuniti pi¨ di una volta al giorno, per tutto l'anno.
Una media da brivido ricompensata con un gettone di presenza da 36 euro e 16 centesimi per ogni riunione: un costo di 100mila euro solo per le sedute, cui vanno aggiunti 5 mila e 300 euro di rimborsi viaggio, e 3mila euro di straordinari. Un record di presenze che permette alla circoscrizione di Tottubella, La Corte e Campanedda (2000 abitanti in tutto), di guardare dall'alto tutti gli altri parlamentini di quartiere del capoluogo. Certo la Circoscrizione 1, quella del Centro storico, Caniga, La Landrigga e Bancali, ci ha provato a competere nella classifica dello stakanovismo e dei costi: 391 riunioni (56 del Consiglio e 335 delle Commissioni), che sono costate a Palazzo Ducale ben 87 mila euro. Cifre venute a galla nel corso dei lavori della commissione Affari generali del Comune, riunita proprio per decidere il futuro delle sei circoscrizioni comunali. L'intenzione Ŕ quella di ridurle a quattro, ma fra i consiglieri c'Ŕ anche chi vorrebbe cancellarle del tutto per sostituirle con i vecchi comitati di quartiere che, gratuitamente, si occupavano dei problemi dei cittadini. Le accuse principali contro le circoscrizioni sono due: sono inutili e costose. Nei dati sulla gestione del 2008, le sei circoscrizioni sono costate in totale 511 mila euro. In cima ai costi c'Ŕ la Circoscrizione numero 5: 100mila euro di gettoni ai consiglieri e al presidente, per gestire un budget di appena 33mila euro fra manutenzione di strade, scuole ed edifici, cura dell'ambiente, iniziative culturali e sportive, e il funzionamento della sede circoscrizionale. La cenerentola fra le circoscrizioni Ŕ la numero 6: gli amministratori delle borgate Palmadula, Baratz, Canaglia, Biancareddu e Argentiera, nel 2008 si sono riuniti 42 volte, sempre in Consiglio e mai una seduta di commissione. Sono costati al Comune appena 15 mila euro, e hanno gestito fondi per 33mila euro. Fra i due estremi della classifica finanziaria delle circoscrizioni ci sono la numero 2, la numero 3 e la numero 4. (v. g.)


Torna ai contenuti | Torna al menu